La Cataratta

Al contrario di quanto si pensa spesso, la cataratta non è una pellicola che scende sopra l’occhio ma è una progressiva ossidazione, disidratazione e opacizzazione del cristallino (la naturale lente dell’occhio che permette di mettere a fuoco le immagini sulla retina).

Potremmo paragonare il suo effetto alla sensazione di guardare attraverso un vetro appannato.

In un occhio sano la luce attraversa il cristallino trasparente e raggiunge la retina; la focalizzazione è normale e il cervello percepisce immagini nitide.

In un occhio affetto da cataratta il cristallino opaco arresta parzialmente il passaggio dei raggi luminosi, che vengono deviati in più direzioni:
ciò impedisce la normale focalizzazione sulla retina e la percezione delle immagini risulta confusa

Le cause

Sebbene la cataratta possa insorgere anche in giovane età, è con il passare degli anni che il cristallino, normalmente morbido, flessibile e trasparente, può cominciare a indurirsi e a cambiare colore.

Oltre all’età, altre cause o fattori che favoriscono lo sviluppo della cataratta sono:

  • predisposizione genetica
  • fumo
  • diabete
  • assunzione di alcool
  • terapie cortisoniche
  • chemioterapia
  • eccessiva esposizione ai raggi solari
  • malattie oculari
  • traumi diretti dell’occhio.

 

Con l’età e soprattutto dopo i 65 anni la cataratta senile si sviluppa lentamente senza dare sensazioni spiacevoli. Spesso infatti chi ne soffre non se ne rende conto fino a quando non incontra difficoltà visive.

È fondamentale riuscire a diagnosticare in tempo una cataratta per evitare che progredisca troppo. In questo modo si potrà evitare che diventi sempre più opaca e dura e l’intervento chirurgico sarà meno complicato.

CATARATTA

I sintomi

La cataratta si sviluppa in genere lentamente e senza dolore. Può insorgere contemporaneamente in entrambi gli occhi, anche se normalmente un occhio viene interessato prima dell’altro.

I sintomi più comuni sono:

  • annebbiamento della vista
  • difficoltà nel distinguere gli oggetti in ambienti poco luminosi
  • sensazione di fastidio se sottoposti a luce intensa (abbagliamento)
  • visione di aloni attorno alle sorgenti luminose
  • I colori appaiono meno vivaci
  • in molti casi, può verificarsi la comparsa o I’aumento della miopia.
Lente Cataratta

Il trattamento

Il trattamento della cataratta è, al momento, unicamente chirurgico.

Il trattamento consiste infatti nella rimozione chirurgica del cristallino catarattoso e nella sua sostituzione con una lente intraoculare in materiale plastico. L’intervento di cataratta avviene tramite micro incisioni che permettono l’accesso all’interno dell’occhio mentre la frammentazione e la rimozione del cristallino avviene tramite uno strumento chiamato facoemulsificatore. Al termine della facoemulsificazione viene inserita nell’occhio una lente artificiale che sostituisce il potere refrattivo del cristallino ormai rimosso.

L’intervento di cataratta può essere facilitato in alcune fasi dall’utilizzo di un laser a femto-secondi che esegue gli accessi corneali e l’incisione iniziale della cataratta mentre tutte le altre fasi compresa la facoemulsificazione sono comuni ad entrambe le tecniche.

L’intervento ha una durata complessiva di 15-20 minuti ed il recupero visivo avviene nella prima settimana post-intervento.

PONTICELLO EYE CLINIC LOGO

PONTICELLO EYE CLINIC

La tua scelta per la salute della vista

PRENOTA SUBITO LA TUA VISITA

I nostri specialisti sono a tua disposizione per valutare la soluzione più adatta ai tuoi problemi

Eye Clinic Blog

visita-oculistica-prescolare

Visita oculistica prescolare: i controlli visivi dell’età pediatrica

La visita oculistica prescolare è una tappa importante nella valutazione dello stato di salute dell’apparato visivo del bambino.
Questa visita dovrebbe essere effettuata ai 3 ed ai 5-6 anni di età in occasione dell’accesso alla scuola dell’infanzia ed alla scuola primaria ed assume una duplice valenza: grazie ad essa si possono infatti identificare eventuali patologie specifiche dell’apparato visivo ed individuare l’insorgenza di difetti visivi che tipicamente si manifestano in questo periodo.

Leggi Tutto »
MACULOPATIE

Maculopatia: dai sintomi al trattamento

La maculopatia generalmente si presenta dopo i 55 anni e rappresenta la principale causa di cecità legale nel mondo occidentale. Può presentarsi in due forme diverse, quella atrofica e quella essudativa, che andremo ad analizzare un po’ più nel dettaglio.
La maculopatia atrofica o secca è caratterizzata da una evoluzione lenta e meno aggressiva mentre quella essudativa o umida è più aggressiva e ad evoluzione più rapida.

Leggi Tutto »
glaucoma

Il glaucoma: il ladro silenzioso della vista

Il glaucoma è una malattia che colpisce il nervo ottico ed è causata, nella maggioranza dei casi, da un’eccessiva pressione intraoculare. Nell’occhio affetto da glaucoma si producono infatti una compressione ed uno schiacciamento del nervo ottico che causano un’alterazione del campo visivo che tende progressivamente a restringersi.

Leggi Tutto »

Per informazioni

    PRENOTA SUBITO LA TUA VISITA

    I nostri specialisti sono a tua disposizione per valutare la soluzione più adatta ai tuoi problemi

    Condividi questa pagina!

    Facebook
    Twitter
    LinkedIn